ore

La cooperazione Italia – Marocco e le sinergie per il futuro

di Domenico Letizia
da sinstra il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio e il Ministro degli Affari Esteri del Regno del Marocco, Nasser Bourita

La cooperazione tra paesi amici nel Mediterraneo diviene sempre più una priorità economica, diplomatica e politica, focus geopolitici non più rinviabili. Nel corso della scorsa settimana, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha incontrato alla Farnesina il Ministro degli Affari Esteri del Regno del Marocco, Nasser Bourita.

Un incontro importante con l’obiettivo di intensificare la sinergia e la collaborazione tra l’Italia e il Regno del Marocco. I due Ministri hanno discusso di temi politici legati alle prospettive future all’interno del bacino del Mediterraneo, con focus particolare la “Libia”, il dialogo inter-libico di Bouznika e di cooperazione internazionale. Sul piano bilaterale, i due Ministri hanno passato in rassegna le principali aree di collaborazione e si sono soffermati in particolare sui rapporti economico-commerciali.

I due Ministri hanno riaffermato non solo la qualità dei profondi legami di amicizia e di rispetto reciproco che uniscono il Marocco e l’Italia, ma anche la dinamica positiva delle relazioni bilaterali tra i due paesi. Il Ministro italiano si è congratulato per la rotta stabilita da Sua Maestà Il Re, Mohammed VI, in una dinamica di progresso e modernità, attraverso il concetto di un modello di sviluppo adattato e rinnovato alla sostenibilità e la promozione di una rinegoziazione avanzata. Una sinergia importante che trova forza nella prospettiva del Partenariato Strategico Multidimensionale tra il Marocco e l’Italia stabilendo, in tal senso, di attuare dei meccanismi di dialogo e di cooperazione adattati, nello specifico un Consiglio di partenariato a livello ministeriale e dei Comitati di cooperazione su questioni prioritarie.

Le parti hanno sottolineato la necessità di lavorare insieme a livello regionale e internazionale per aiutare il popolo e le istituzioni della Libia a trovare un accordo politico duraturo.

In questo senso, hanno accolto le iniziative internazionali condotte nel quadro del processo delle Nazioni Unite, in particolare le riunioni che si sono tenute a Bouznika in Marocco nei mesi di settembre e ottobre 2020, a testimonianza del ruolo costruttivo che svolge il Marocco nel tentare di risolvere l’annosa crisi della Libia. Le autorità del Regno del Marocco hanno ribadito l’importanza del supporto dell’Italia al processo di attuazione dello statuto avanzato di cui gioisce il Marocco nelle sue relazioni con l’Unione Europea, unitamente al monitoraggio del piano d’azione Marocco-UE.

I due Ministri hanno convenuto di continuare a operare per rafforzare il partenariato privilegiato tra il Marocco e l’Unione Europea nel quadro di una visione strategica ambiziosa e con un occhio particolare alle sinergie e alle opportunità economiche che possono svilupparsi nel cuore del Mediterraneo.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARE

Per segnalazioni o proposte di collaborazione
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: