ore
PRIMA PAGINA / NOTIZIE ∽ CRONACA / A SEAOLOGY i “Blue Talk” di approfondimento sul mare

A SEAOLOGY i “Blue Talk” di approfondimento sul mare

di Redazione

Il mare e le sue innumerevoli risorse al centro di Sealogy, il Salone Europeo della Blue Economy, che apre oggi 18 novembre al quartiere fieristico di Ferrara e che fino a sabato 20 novembre accoglierà stakeholders nazionali e internazionali delle economie del mare. Sealogy è l’evento fieristico dedicato al mare e alle sue eccellenze, con un focus sul seafood e sulla filiera ittica del Medio e Alto Adriatico.

Per tre giorni l’Emilia-Romagna, e in particolare la città di Ferrara, saranno al centro della strategia sulla crescita blu e sui nuovi approcci per uno sviluppo sostenibile della blue economy, così come evidenziato dalla Commissione europea nello scorso mese di maggio, e Sealogy fa convergere sul quartiere fieristico di Ferrara i settori cardine della Blue Economy: pesca e acquacoltura, turismo costiero e marittimo, biotecnologie ed energie rinnovabili marine, cantieristica e offshore A Sealogy diverse sono le attività di animazione e intrattenimento dislocate nei diversi padiglioni.

La “piazza mare”, un luogo di incontro e di intrattenimento ospiterà i “Blue Talk”: 4 appuntamenti giornalieri fissi, con brevi incontri dove i conduttori “blue speaker” che si alterneranno – i giornalisti Domenico Letizia e Francesco Selvi, Alberto Monachesi di Tipicità in blu e Linda Caffarri di Legacoop Agroalimentare – intratterranno e dialogheranno con i propri ospiti: aziende presenti in fiera, stakeholders, iniziative pubbliche, private o innovazioni blu.

I quattro “blue speaker” gestiranno anche l’attività di informazione e animazione nell’area espositiva dei Flags dell’Alto Adriatico (Flag Costa dell’Emilia-Romagna, Flag Gac Chioggia e Delta del Po, Flag Veneziano e Flag Gac Fvg Friuli-Venezia Giulia) con l’iniziativa “I Flags in pratica”, che prevede una serie di appuntamenti nelle mattinate e nei pomeriggi, in cui verranno presentate le iniziative in corso e i progetti realizzati e sostenuti dai Flags dell’Alto Adriatico.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARE